NURAGHE ARRUBIU ( ORROLI)

Il nuraghe Arrubiu (o Orrubiu), nome che significa “Rosso” per la colorazione dei licheni, è stato definito “Il gigante Rosso” a causa delle sue dimensioni, che gli attribuiscono il primato del più grande tra tutti i nuraghi ed i restanti monumenti megalitici della Sardegna preistorica. Il sito nuragico si trova in località Tittione-Stunnu nel comune di Orroli.

L’Arrubiu vanta diversi records tra i quali quello di essere stata la più alta costruzione in pietra del Mediterraneo protostorico ad eccezione – naturalmente - delle piramidi! Il monumento è, inoltre, l'unico nuraghe attualmente noto con un bastione pentalobato (ossia con cinque torri addizionate intorno al mastio secondo una disposizione pentagonale).

La planimetria generale del monumento è assai complessa e consta di almeno 19 torri articolate intorno a diversi cortili.Le costruzioni del nuraghe occupano una superficie di circa 3000 mq. escluso il villaggio che si trova al di fuori delle cinte murarie.

L’abbandono delle strutture avvenne invece intorno al X-VIII secolo a.C. a causa di un improvviso e rapido crollo che provocò la distruzione totale di tutta la parte alta delle diverse parti del bastione, crollo causato forse dal cedimento del basamento geologico di roccia sul quale l’imponente monumento poggia.In età romana (dal II secolo a.C. al V d.C.) sulla sommità dei crolli furono realizzati due veri e propri “laboratori enologici”, strutture articolate consistenti in manufatti in pietra per la pigiatura dell’uva.
Lo scavo archeologico del complesso dell’Arrubiu ha restituito una gran mole di reperti in corso di studio;pochi passi da paese di Barumini , si trova il sito archeologico “Su Nuraxi” (il nuraghe) , dichiarato nel 1997 dall’UNESCO Patrimonio mondiale dell’umanità, è sicuramente il monumento più importante della civiltà nuragica in Sardegna.

PER SAPERNE DI PIU'

comune di Orroli

contusu.it