ORISTANO

Oristano capoluogo di provincia dista pochi chilometri dal mare. Ha un ampio centro storico di sapore spagnolo, e conserva la memoria storica più prestigiosa dell'isola, quella dei giudici di Arborea, che per un secolo tentarono di opporsi all'espansionismo iberico e di unificare la Sardegna.

 
Nei pressi della città; sono le vestigia delle più importanti antiche città sardo-fenicie, come Tharros, Othoca, Neapolis, Cornus. Il territorio della provincia di Oristano è caratterizzato dalla presenza di vaste aree di grande pregio ambientale, che spaziano da ambienti pianeggianti e costieri fin a quelli montani, come il Montiferru, il Monte Arci e l'Altipiano della Giara, dove si può godere di un ambiente naturale unico in Europa.
Numerosi sono gli stagni, le zone lagunari, le oasi faunistiche del territorio e le aree protette del territorio.La manifestazione più importante di Oristano è la Sartiglia: giostra equestre di origine forse medievale, lascito della dominazione catalana, che si tiene l'ultima domenica e l'ultimo martedì di carnevale.È organizzata dai due gremi più antichi di Oristano: il gremio dei contadini, che corre la domenica e il gremio dei falegnami che corre il martedì.
Il capo-corsa è "Su Componidori", lo accompagna il secondo "Su Secundu", il terzo "Su Terzu Cumpoi" e un certo numero di cavalieri. Partecipano alla sartiglia 40 pariglie, scelte tramite selezioni, per un totale di 120 cavalieri.

PER SAPERNE DI PIU'
comune oristano

sardegna turismo.it