ARBOREA

Arborea è stata fondata durante il ventennio fascista con il nome di Mussolinia da parte di emigrati principalmente veneti , talvolta anche obbligati, che poi hanno abitato e coltivato proprio queste aree.

 
La città fu concepita come centro urbano nella piana di Terralba per completare la bonifica di una zona allora paludosa. Basta una passeggiata tra le strade di Arborea per rendersi conto che si tratta di una cittadina originale, che ancora oggi conserva la vecchia struttura con le strade dritte e parallele.
Oggi Arborea è una delle realtà produttive più importanti della Sardegna. Vi operano aziende agro-zootecniche e industrie di trasformazione a carattere cooperativo, soprattutto nel settore agroalimentare. Una visita ad Arborea a può essere un’occasione per fare anche delle escursioni in ciò che resta delle antiche aree umide. Il suo territorio è di notevole interesse naturalistico: nello stagno s’Ena Arrubia, vicino alla costa, vive un gran numero di uccelli palustri.
A nove chilometri dal paese, sui bordi dello stagno troverai il borgo di pescatori di Marceddì. Tra i prodotti di agricoltura e allevamento, invece, quelli più rinomati sono latticini e frutta, tra cui le fragole a cui ogni anno, la prima domenica di maggio, viene dedicata una sagra. L’ultima domenica di ottobre si celebra, invece, la sagra della polenta.

PER SAPERNE DI PIU'
comune di arborea

sardegna turismo