IL TEMPO IN SARDEGNA

Il clima della Sardegna è tipicamente mediterraneo. Le zone costiere, risentono in maniera massiccia del benefico influsso del mare.
Si hanno così inverni miti con la temperatura che raramente scende sotto lo 0 ed estati calde e secche con temperature che possono toccare i 35 °C.
Il clima nel’entroterra è di tipo continentale continentale con temperature che possono raggiungere anche i -10 °C in inverno ed i 40 °C in estate.

Le temperature sono principalmente influenzate da due fattori: la distanza dal mare e la quota altimetrica. La distanza dal mare, rende le zone costiere miti in tutte le stagioni, rispetto all'entroterra e alle zone di montagna. L'escursione termica, tra le ore diurne e notturne e la differenza di temperatura, è decisamente piu' alta nelle zone dell'entroterra rispetto alle coste. Il numero delle ore di insolazione oscilla tra circa quattro ore di gennaio e le undici del mese di luglio.

Le piogge si concentrano nei mesi tra ottobre ed aprile. Nei due mesi piu' caldi, luglio ed agosto, le precipitazioni sono invece quasi nulle, salvo nelle zone di montagna, dove qualche temporale estivo garantisce un minimo di piovosità. Nella parte orientale dell'isola, le piogge sono mediamente meno frequenti.

Il Maestrale (proveniente da Nord-Ovest) e il Ponente (proveniente da Ovest) sono i venti dominanti; in alcune parti dell'isola, come ad esempio nella zona delle Bocche di Bonifacio, essi soffiano almeno per qualche ora per oltre l' 80% dei giorni dell'anno. In altre zone sono frequenti anche i venti provenienti dagli altri quadranti. Molto inportanti sono le brezze che caratterizzano buona parte delle giornate fra giugno e settembre.

PER SAPERNE DI PIU'

ilclima.org

arpa servizio meteo sardegna

ilmeteo.it